c’era villa Trotti Bentivoglio?

Caro Sindaco di Milano, cosa stai facendo per salvare Villa Trotti Bentivoglio? O di quello che resta? La fai demolire o ci dai qualche buona notizia? VILLA TROTTI BENTIVOGLIO: Un gioiello dell’architettura del 1700 (o quello che ne rimane) ridotto a pattumiera, ovvero uno dei tanti luoghi degradati della città di Milano.

Le pattumiere, anche se nobili, sono state messe all’indice da chi dovrebbe gestire e tutelare il nostro immenso patrimonio architettonico e artistico. Pattumiere a cielo aperto, immondizie, schifo e vetri rotti. Vogliamo continuare? Passateci davanti, andateci dentro, se volete e potete, se la nausea non vi fermerà prima; è villa Trotti Bentivoglio, una magnifica residenza del 1700 situata in una delle cento periferie milanesi. Di proprietà della Società Edificatrice di Niguarda, solerte e attenta nel sollecitarne il recupero ma impotente davanti a vincoli e veti del Comune di Milano. La Società ha anche pubblicato un bel libro sulla storia della villa di cui riproduciamo la copertina. Poco ci importa se un giorno il permesso di recupero verrà dato, o se è già stato concesso, poco importa sapere che la villa potrebbe forse ancora essere salvata dal degrado più avvilente in cui oggi versa. La sofferenza di molti cittadini è grande, lo sdegno cresce ma è semplicemente inutile. E l’intera città che ne soffre, è la dimostrazione di degradazione senza precedenti, che non sa distinguere le priorità che il nostro passato ci offre ancora a piene mani, simbolo di una devastazione profonda e dilagante. La devastazione del nostro passato, della nostra cultura, delle tradizioni, non importa se nobili o popolari; è la pervicace ottusità di leggi, persone, amministratori che si trincerano dietro cento motivi, all’apparenza plausibili ma inaccettabili per il senso comune. La devastazione delle nostre radici, nell’Italia che va in malora, insieme all’indignazione inascoltata di chi qualcosa vorrebbe comunque fare. Intanto un pezzo se n’è già andato. Era solo una cascina, era la Curt di Matt, solo muri umidi, tetti sfondati,
(che il tempo aveva ridotto così) ma faceva parte di un contesto

architettonico in cui si trova la stessa villa Trotti; inserita in quel complesso, teneva compagnia a Villa Trotti, adiacenza significativa, cara alla memoria della gente la Curt de Matt. Una cascina storica, come tante ce ne sono a Milano, devastata dal degrado e dall’incuria al punto da non poterne salvare nemmeno un muro e così le ruspe l’hanno spazzata via. Un’altra clamorosa sconfitta, l’ennesima devastante ferita alle membra della città. Caro Sindaco può aiutarci a fare qualcosa, per gli altri gioielli milanesi afflitti da incuria e degrado? Perché lo sdegno non basta più ai cittadini di Niguarda e di tutta Milano. Vorremmo risposte precise e attendibili. Grazie, attendiamo il suo riscontro. …ma il riscontro del sindaco non è arrivato, arriverà mai un giorno? Manco da Milano da qualche anno e ho una speranza: magari nel frattempo qualche anima pia e saggia ha provveduto e ha risolto il tutto!? Magari…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...